Cappella di Sant’Agata

Sant’Agata è una santa siciliana, nata secondo la tradizione, a Palermo nel III secolo. Viene venerata come santa, vergine e martire.
A Pisa, le viene dedicata una cappella in via San Paolo, edificata forse verso il 1063 dai monaci della chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno, alla quale era collegata attraverso monumenti medievali.
Fu voluta dagli Importanti della città Marinara per celebrare la presa della città siciliana di Palermo, la cui martire è una delle Sante più note e amate (anche se da tempo, la patrona della città è Santa Rosalia).
Fino alla seconda guerra mondiale, la cappella era circondata da un chiostro che ne oscurava la visione dall’esterno. Dopo i bombardamenti del ‘43, l’edificato circostante andò distrutto e nella ricostruzione si scelse di non ricoprirla nuovamente, di ma lasciare la cappella in un’area destinata a verde pubblico.
Il tempietto è di piccole dimensioni e presenta una pianta ottagonale equilatera, sormontata da una cuspide piramidale, completamente realizzata in mattoni.